Consigli di lettura, Uncategorized

Ultimo piano (o porno totale)- di Francesco D’Isa

UP_coverbassa

TITOLO– Ultimo piano (o porno totale)
AUTORE– Franscesco D’Isa
ANNO– 2015
EDITORE– Imprimatur

 

 

 

 

Ultimo piano narra la vicenda di un fratello e una sorella, di nome Claude e Claude, che lavorano nell’industria pornografica in ruoli diversi e con scopi opposti. La loro storia ruota attorno alla nascente carriera della donna e a un film dalle incredibili proprietà, il “porno totale”, che risucchierà le loro vite assieme a quelle di congiunti, amici e colleghi. Narratore e deus ex machina è Frank Spiegelman, «uomo orrendo» e proprietario della più grande casa di produzione pornografica di una Varsavia immaginaria, «capitale dell’Europa Federale». Tutto inizia, si svolge e finisce all’interno del grattacielo della sua azienda; un edificio che, grazie alla sua particolare struttura, influirà sullo stesso svolgersi degli eventi. Un romanzo che intreccia erotismo, filosofia, satira e distopia, ben imbrigliati dalla figura narrante, che li porterà verso la sintesi di un’inattesa conclusione. Un libro permeato da un erotismo che lo avvolge nella sua interezza senza mai esplicitarsi: la tensione rimarrà un rumore di fondo inespresso – perlomeno fino alla chiusura dell’inevitabile climax.
image

Lo ammetto.
Quando Francesco D’Isa mi ha contattata per propormi il suo libro, il titolo mi ha messo in crisi.
La letteratura erotica è praticamente inesistente fra le mie letture: non avendo un metro di paragone non sapevo come rapportarmi ad un titolo del genere.
In realtà ho fatto l’errore più banale di sempre: giudicare un libro dalla sua copertina. O dal suo titolo (che è poi lo stesso).  Perché in Ultimo piano (o porno totale) il sesso c’è, ma non si vede. L’eroticità è una costante silente, una tensione percettibile ma celata. E quando finalmente si svela non è volgare.
È un gioco di prestigio e come ogni gioco di prestigio richiede maestria.
Siamo nel cuore di una Varsavia immaginaria e Frank Spiegelman, proprietario della più grande casa di produzione pornografica, è l’onnisciente che racconta la storia del migliore autore di pellicole per adulti,  Claude e di sua sorella…Claude.
Il romanzo purtroppo lascia alcune cose in sospeso e per questo motivo non l’ho apprezzato a pieno, ma allo stesso tempo presenta spunti di riflessione particolari ed interessanti. Come per esempio la struttura della casa di produzione stessa: è qui che tutto si svolge. 50 piani all’interno dei quali esiste un preciso ordine gerarchico. In basso, fra le miserie delle miserie, vivono coloro che sono caduti in disgrazia, scartati dall’ambiente che prima li aveva fagocitati. Nei piani intermedi si alternano coloro che stanno scalando la vetta con quelli che invece stanno perdendo la china dell’onda. In alto, l’Olimpo. Coloro che grazie al porno vivono nel lusso più sfrenato.
Siamo davanti alla riproduzione di una vera e propria società, che se pur spiegata in termini esasperati ha tutta l’aria di assomigliare alla realtà. Chi comanda, chi lotta per la sopravvivenza, chi fa leva sul successo degli altri pur di raggiungere i propri scopi, chi invece ha i suoi talenti innati ed è nato per comandare.
Il progetto di Claude, il porno totale, è il fulcro della storia. Il genere umano, ormai alla ricerca di continue scariche adrenaliniche e accecato dalla brama di desiderio, farà si che il progetto di Claude diventi il più grande ed ultimo successo della storia.

13126814_1112689892127949_338925220_n

image

«D’Isa è un indagatore dell’inquietudine attraverso la scrittura, l’arte, il fumetto, l’illustrazione (e inquieto lui stesso, a giudicare dalle tante discipline con cui si cimenta con successo, fortedi una solida base filosofica)…» la Repubblica

Francesco D’Isa- (Firenze 1980), artista fiorentino, fondatore del collettivo internazionale di artisti Pornsaints.org. Le sue opere sono state premiate in Italia e all’estero e sono esposte nelle gallerie d’arte di tutto il mondo. Dal 2010 affianca all’attività artistica quella di scrittore e giornalista. Attualmente collabora con il quotidiano online Il Post. Il suo lavoro è rappresentato in Italia dalla galleria MioMao di Perugia, specializzata in disegno e fumetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...